News ed eventi

  • Convegni e seminari

      Per ricordare i dieci anni della morte di Giovanni Giudici, il Centro Apice, che ne conserva l’archivio, ha organizzato per il 24 maggio 2021 un seminario intitolato “Le carte di Giovanni Giudici: tra la scrittura e il mondo”. Sette giovani studiosi sono stati chiamati ad approfondire alcuni aspetti della poesia e della prosa del […]

  • Opinioni

    Giovanni Giudici aveva dato lui stesso indicazione, negli ultimi anni di vita, di dare al Centro Apice, che era stato da poco fondato, i materiali della sua lunga attività; il gesto era la testimonianza della stima nei confronti del Centro, e, gli studiosi, grazie a questa scelta, possono ora contare su un archivio che raccoglie […]

  • Opinioni

    Una pagina inedita delle agende di Giovanni Giudici, datata 22 marzo 1965, e conservata nell’Archivio dell’autore presso il Centro Apice dell’Università degli Studi di Milano, si apre con un’immagine della città, in cui l’io annota una sensazione recente: «La bella passeggiata per questa strada – il quartiere di Milano che adoro, mi piacerebbe vivere in […]

  • Varie News

    A dicembre dello scorso anno è arrivato al Centro l’archivio dell’attore Nino Besozzi (Milano, 1901 – Milano, 1971), donato dal figlio Aldo. Nino Besozzi ha avuto una carriera di successo lunga oltre cinquant’anni tra teatro e cinema, oltre a numerose altre apparizioni in fotoromanzi, pubblicità, spot televisivi e spettacoli di rivista. Nei decenni tra il […]

  • Fuori Apice

    Anche quest’anno il Centro Apice partecipa ad Archivissima, il festival degli archivi che si terrà a Torino dal 4 al 9 giugno 2021. Il tema guida di quest’anno, #generazioni, si adatta particolarmente ad un fondo archivistico presente ad Apice, ossia l’Archivio Scheiwiller: da Giovanni a Vanni, due generazioni di editori che con il loro lavoro […]

  • Convegni e seminari

      Riparte il 22 aprile il ciclo dei Seminari di Apice con l’incontro online Milano sul set. Cronache del cinema dall’archivio fotografico della “Notte” (1960-1965), incentrato sull’archivio fotografico del quotidiano “La Notte” (1952-1995) conservato al Centro Apice. All’interno dell’archivio si trova, infatti, una nutrita sezione di negativi dedicati al cinema, recentemente digitalizzati grazie alla collaborazione […]

  • Opinioni

    Il centro Apice dell’ Università degli studi di Milano conserva l’archivio fotografico del quotidiano “La Notte” ( 1952-1995) al cui interno si trova una sezione costituita da circa 400.000 negativi inediti contenente 5000 immagini dedicate al cinema. Le notizie di argomento cinematografico, corredate da fotografie, hanno sempre avuto ampio spazio sul quotidiano: dalle rubriche “La […]

  • Opinioni

    Gli scandagli negli Archivi di Apice sono preziosi per cominciare a ribaltare un diffuso luogo comune: che Milano poco o nulla abbia a che fare con il cinema. Le carte e il ricco apparato iconografico conservato in via Noto non solo contraddicono l’etichetta di “metropoli assente” nel campo della decima musa (R. Escobar), ma aiutano […]

  • Fuori Apice

      La Fondazione Firpo, con il patrocinio del Centro Apice, organizza un ciclo di conferenze sulla storia della cultura del Novecento riscoperta attraverso gli archivi editoriali. Dalle carte dei centri che conservano tali archivi (oltre ad Apice, la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, la Fondazione Mondadori, il Centro Maria Corti, ecc.) sono affiorate non solo […]

  • Fuori Apice

    Il 22 aprile il Centro Apice e l’Archivio storico dell’Università degli Studi di Milano saranno tra i protagonisti dell’evento online “Gli Archivi storici universitari vent’anni dopo”, promosso da PROCEDamus e Hyperborea. Si tratta della seconda giornata di studio dedicata al tema, su cui si confronteranno esperti e professionisti afferenti a numerose università italiane. Gaia Riitano […]

  • Mostre

    Si apre il 25 aprile la mostra online “ViteAttraverso – Storie, documenti, voci di ebrei milanesi nel ‘900”, organizzata da Fondazione CDEC, Archivio Storico Intesa Sanpaolo e ASP Golgi Redaelli, nell’ambito delle attività della Rete MilanoAttraverso. L’esposizione digitale ripercorre la vita di otto famiglie che subirono la discriminazione delle leggi razziali e la persecuzione nazi-fascista: […]

  • Opinioni

    Ci sono tradizioni letterarie nella quali l’immaginazione non ha gran fortuna, o forse ne ha soltanto in forme specifiche, per così dire “autorizzate” dalla consuetudine colta e da quella formativa, mentre altre narrazioni, pur senza motivo apparente, rimangono relegate nelle aree periferiche, nei “territori comanche” che separano i buoni dai cattivi in ogni tipo di […]

  • Opinioni

    Per chi, come me, era passato, nel giro di pochi anni, dalla passione del fan alla convinzione che la fantascienza fosse un genere ricco di implicazioni speculative e fortemente legato a una tradizione letteraria, la ‘scoperta’ che nel 1974 era nata negli Stati Uniti una rivista accademica intitolata Science-Fiction Studies, diretta da R.D. Mullen e […]

  • Opinioni

    Interessata ai rapporti tra umanità e tecno-scienza, l’immaginazione speculativa prospera nel mondo della rete. Per la verità, la fantascienza ha funzionato come un laboratorio ipotetico per esperimenti che hanno profondamente contribuito a dar forma alle intersezioni tra digitale e studi umanistici. A partire almeno dall’enciclopedia mondiale, con la sua struttura neurale, immaginata da H.G. Wells, […]

  • Video

    “Mio padre non credeva nella falsa distinzione tra le cosiddette “fine art” e le arti applicate. Era del parere per esempio che i manifesti litografici di Toulouse Lautrec, anche se creati a scopo pubblicitario, non fossero meno degni di considerazione dei suoi dipinti ad olio su tela, nonostante questi dipinti fossero spesso realizzati per soddisfazione […]