Apice

Archivi della Parola, dell’Immagine e della Comunicazione Editoriale

Nato nell’ottobre 2002, Apice (Archivi della Parola, dell’Immagine e della Comunicazione Editoriale), centro funzionale dell’Università degli studi di Milano, è attivo nella conservazione e valorizzazione di fondi bibliografici e archivistici che si incrociano e si confrontano con la storia del ’900 e della sua industria editoriale…..

Scopri di più

News dal centro

AVVISO: In questo periodo di emergenza sanitaria, il Centro Apice è aperto su appuntamento, sia per la biblioteca sia per l'archivio, con i consueti orari dalle 9.00 alle 17.00. Per fissare un appuntamento, scrivere all'indirizzo apice.biblioteca@unimi.it.
E' necessario essere in possesso di certificazione verde covid-19.

  • Convegni e seminari

    Tradurre le letterature straniere rappresenta una modalità di intervento incisivo sugli assetti del campo letterario nazionale e costituisce dunque uno degli strumenti fondamentali del suo continuo rinnovamento. Il titolo del Convegno – La fabbrica dei classici – allude a questa forte dinamica costruttiva che rende la traduzione parte integrante dell’edificio letterario ‘in corso’, e colloca […]

  • Opinioni

      La riflessione sul tradurre parte spesso da Walter Benjamin e da quel riferimento capitale che è il saggio intitolato Il compito del traduttore (1920), ormai disponibile in varie lingue e di recente diventato oggetto anche di un “metadiscorso” sull’operazione stessa della conversione da un codice all’altro: come traduciamo, in una lingua altra rispetto al […]

  • Video

    In attesa del convegno internazionale “La Fabbrica dei classici. La Traduzione delle Letterature Straniere e l’editoria milanese (1950-2021)”, organizzato dal Centro Apice nelle giornate del 24 e del 25 novembre 2021, abbiamo voluto incontrare tre professioniste della traduzione per iniziare a ragionare insieme su alcuni aspetti importanti dell’atto del tradurre e del mestiere del traduttore. Sono Carmen […]

  • Newsletter

      Precoce traduttrice dell’Eneide in endecasillabi a soli sedici anni, il nome di Giovanna Bemporad (Ferrara, 19.11.1923 – Roma, 6.01.2013) circola all’interno degli ambienti culturali bolognesi a partire dai primi anni Quaranta dove è considerata un vero e proprio prodigio letterario: è giovanissima eppure studia e impara da autodidatta il latino, il greco, il tedesco, […]