L. Pirandello, "Terzetti", 1912

L. Pirandello, "Terzetti", 1912

La "Collezione ‘900 Sergio Reggi", acquistata dall’Università degli Studi nel 2003, rappresenta una delle più importanti raccolte bibliografiche sul Novecento italiano ed è suddivisa in tre sezioni.

La prima sezione consta di 1760 opere della letteratura italiana dagli inizi del secolo fino agli anni Sessanta: accanto ai volumi degli autori prediletti dal collezionista, sono da aggiungere una quindicina di testate, almanacchi e collane editoriali. Molti sono i volumi con dedica autografa e opere prime in prima edizione.

La sezione dedicata al futurismo è costituita da circa 1250 volumi, riviste e manifesti originali realizzati dal movimento fondato da Filippo Tommaso Marinetti. Accanto al futurismo "classico" è presente una vasta serie di opere del secondo futurismo e del movimento immaginista romano. Molte le edizioni autoprodotte, o espressione dell’editoria locale (a volte stampate solo in pochissimi esemplari) i cataloghi di esposizioni, particolarmente rari e assenti nelle biblioteche pubbliche, mentre sono circa 150 sono i volumi autografati.

L’ultima sezione, che contiene libri illustrati per ragazzi, comprende oltre 2000 volumi e riviste, che presentano in modo esaustivo la storia artistica ed editoriale del genere in Italia, dalla fine dell’Ottocento agli anni Sessanta, con le sue innumerevoli tipologie (libri musicali, scolastici, abbecedari, libri animati, libri disco), le collane per ragazzi delle diverse case editrici (Bemporad, Mondadori, UTET), i giornali, i primi fumetti.


Il fondo è catalogato e consultabile dall’OPAC d’Ateneo.

I periodici e alcuni opuscoli della sezione Futurismo sono stati digitalizzati: Progetto Reggi.