Ex libris xilografico di Italo Zetti

Ex libris xilografico di Italo Zetti

Pittore e xilografo, Italo Zetti (Firenze, 1913 – Casore del Monte, 1978) studiò presso l’Istituto Superiore d’Arte di Firenze, esordendo giovanissimo nella città natale. Dal 1937 si trasferì a Milano con lunghe permanenze in Liguria e in Toscana.

Si interessò a tutti i campi dell’espressione artistica, ma si dedicò di preferenza alla xilografia su legno di filo e di testa. Numerose, fin dal 1929, le sue esposizioni in Italia e all’estero così come i premi e i riconoscimenti internazionali.

La sua produzione xilografica in bianco e nero e a colori comprende numerose illustrazioni per edizioni bibliofile ed oltre 100 incisioni di grande formato e libero soggetto.

Ma molto intensa fu, in particolare, e fin dal 1929, l’attività di Zetti nel campo dell’ex libris (e anche delle piccole stampe d’occasione come partecipazioni, biglietti augurali, marchi), produzione che ammonta a 600 esemplari, di cui il Centro Apice custodisce una selezionata raccolta di 168 pezzi, alcuni dei quali rarissimi. Per realizzarli Zetti adottò esclusivamente la tecnica dell’incisione a bulino su legno di testa (per lo più legno di bosso) con risultati di particolare preziosità e finezza.


Il fondo è in corso di catalogazione.