Gaspare Barbiellini Amidei

Gaspare Barbiellini Amidei

L’archivio privato di Gaspare Barbiellini Amidei (Mar Arabico, 1934 – Roma, 2007) disegna, attraverso le carte personali, l’attività di un uomo fortemente impegnato nella vita pubblica in qualità di giornalista, saggista e docente.

Il giornalista si ritrova nei materiali preparatori degli articoli scritti nella lunga attività, dipanatasi tra le colonne del "Corriere della sera" e del "Tempo" di Roma, in cui Barbiellini Amidei aveva assunto rispettivamente le cariche di vicedirettore e direttore. L’archivio testimonia anche la collaborazione di Barbiellini Amidei con altri quotidiani, come "La Nazione", "Il Resto del Carlino", "Il Giorno", o con periodici come "Oggi" (su cui tenne per anni la rubrica "I nostri ragazzi"), "Il Messaggero di S. Antonio", "Sorrisi e canzoni", "Club3".

Manoscritti, dattiloscritti e bozze dei numerosi studi di saggistica, dedicati ai giovani e ai loro rapporti con la famiglia e la società, alla storia e all’attualità del giornalismo, mettono invece in luce la figura del Barbiellini Amidei scrittore.
Abbondanti anche le carte relative all’attività di docente di sociologia della comunicazione che Barbiellini Amidei ha condotto nelle Università di Bergamo, Torino, Viterbo, L’Aquila, Lugano.
Completa l’archivio una folta corrispondenza che riflette l’intensa rete di rapporti intessuta in tutti questi ambiti e ambienti culturali, politici e sociali.


L’archivio è inventariato e consultabile su XDAMS.